Migliolungo, anima emiliana

Cantina di Arceto – Gruppo Emilia Wine

Poter detenere la storia in un bicchiere di vino è di per sé sinonimo di qualità territoriale. Se a questa si unisce il fatto che il Migliolungo contiene tutta l’essenza dei lambruschi emiliani, significa che ci troviamo di fronte a un prodotto dal carattere unico.

Nato nel 2002 dalla collaborazione tra l’Istituto d’Istruzione Superiore Agrario “A. Zanelli” di Reggio Emilia e la Cantina di Arceto, di proprietà e sede del gruppo Emilia Wine, per salvaguardare la ricchezza dei vitigni emiliani custoditi anche presso la scuola stessa, il Migliolungo deriva dall’assemblaggio di 21 cultivar di cui la maggior parte non più utilizzate, valorizzate e salvate dall’imminente estinzione.

Si tratta di un sapiente uvaggio che comprendere dieci varietà appartenenti alla grande famiglia dei Lambruschi – Lambrusco a Foglia Frastagliata, Lambrusco Barghi, Lambrusco di Sorbara, Lambrusco Grasparossa, Lambrusco Maestri, Lambrusco Marani, Lambrusco Montericco, Lambrusco Oliva, Lambrusco Salamino e Lambrusco Viadanese – insieme ad altri undici vitigni recuperati dall’estinzione: Croatina, Fogarina, Fortana, Marzemino, Perla dei Vivi, Sgavetta, Termarina, Uva Tosca, Ancellotta, Durella e Scarsafoglia. Entra a volte a far parte di questo complesso vino anche il Malbo Gentile, altro storico vitigno del territorio, per compensare l’eventuale discontinuità produttiva di alcune delle 21 cultivar.

Il risultato è l’antica armonia di questa terra racchiusa in un bicchiere, un insieme di equilibrio e rotondità, freschezza e acidità che, come una melodia ben eseguita, sprigiona sensazioni tipiche dei vini ottenuti con la massima dedizione ed amore per il territorio. Il Migliolungo è un vino ideale per esaltare le tipicità della cucina emiliana e, per il suo finale piacevolmente sapido, diventa l’abbinamento perfetto con salumi di alta qualità eccellenze italiane.

Cantina di Arceto: https://www.emiliawine.eu/

ETICHETTA ORO – VINITALY DESIGN 2021

Comments are closed.