Curiosità in punta di coltello

8 Gennaio 2019

Prosciutto del Casentino 18 mesi, ANTICA MACELLERIA FRACASSI

Simone Fracassi è un nobile ambasciatore sella cultura gastronomica toscana e realizza un prosciutto del Casentino di straordinaria fattura. I maiali tenuti allo stato brado grazie all'alimentazione "libera" consegnano carni eccelse con uno strato di grasso significativo consentendo la lunga stagionatura che normalmente si aggira attorno ai 18 mesi. In degustazione la fetta mostra un colore rosso intenso con una buona percentuale di grasso nitido, emana un gradevole profumo avvolgente, il gusto è saporito, dolce e persistente, con retrogusto di sottobosco e frutta secca.
8 Gennaio 2019

Prosciutto crudo XXL Maiale Tranquillo 60 mesi, BETTELLA

La scelta di allevare i suini oltre a 350 kg è mirata ad ottenere una materia prima matura e adatta alle lunghe stagionature dei salumi. Una vecchia conoscenza della nostra guida, Bettella, oltre alle strepitose pancette e altre delizie, produce questo prosciutto incredibile, un totem di circa 20 kg, bello da guardare e buono da mangiare. Il colore è invitante, più lo affetti e tanto più diventa rosa nella parte magra, ben bilanciata dalla parte grassa, bianca marmorea. Si scioglie al palato, al gusto è delicato, bella intensità gustativa e lunghezza da campione.
8 Gennaio 2019

Prosciutto Cotto San Giovanni, CAPITELLI

Questa eccellenza italiana viene prodotta con l’antico metodo delle “cosce cotte”, un’arte abbandonata per cinquant’anni con l’avvento dell’industrializzazione e ripresa da Capitelli nel ’96 su richiesta di un distretto nucleo di appassionati salumieri. Il prosciutto cotto San Giovanni, oggi è il risultato di un attenta produzione di antichi segreti senza trascurare le moderne attrezzature, grazie alle quali si cerca di perfezionare un prodotto nel rispetto delle tradizioni e della fattura artigianale. In degustazione al taglio presenta diverse declinazioni di rosa con grasso d’infiltrazione bianco e invitante, è profumato all’olfatto e solubile al palato, conserva una bella aromaticità e delicatezza in retrogusto.
8 Gennaio 2019

Prosciutto in Barrique, GALLONI

Questo prosciutto è il risultato della curiosità e del genio italiano. Il prosciutto viene inserito in botte al diciottesimo mese di stagionatura e vi resta per almeno altri quattro mesi. Le botti sono quelle in cui era contenuto del vino e il graduale affinamento in questa particolare camera ricca di lieviti aromatici ne completa la stagionatura. Un’esperienza gustativa unica nel suo genere, un prosciutto ricco nei profumi, i lieviti del vino presenti nelle doghe regalano una quota olfattiva di frutta secca, fiori e note delicatamente speziate. Gusto ampio e generoso, rotondo e aggraziato, il sale è ben gestito.